Il Miracolo di San Nicola Saggio da Longobardi - sannicolasaggio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Miracolo di San Nicola Saggio da Longobardi

Vita del Santo

Il Signor Giuseppe Laudadio,nato il 23-11-1921 a Longobardi (CS),nell’anno 1938,mentre lavorava,come manovale,su una impalcatura a circa 12 metri di altezza dal suolo,cadde,per cedimento di un listello o mascella di legno,alla quale era appoggiato,su un cumulo di pietrisco con sabbia e cemento. Il Laudadio mentre stava precipitando nel vuoto,con la sua fede in Dio e con la sua devozione verso il Beato Nicola Saggio da Longobardi,la cui venerazione è molto forte in tutto il paese,si rivolse alla potenza di Dio invocando il Beato Nicola. Arrivato sul cumolo composto di pietre taglienti,sabbia e cemento,dopo un volo di 12 metri;

Chiesa di S.Francesco di Paola
Signor Giuseppe Laudadio (il miracolato)


tra lo stupore dei presenti,si rese subito conto di essere ancora vivo,di potersi rialzare senza alcuna difficoltà,perfettamente integro,tanto che chiedeva di continuare a lavorare.Ciò,però gli veniva impedito dal capomastro a scopo precauzionale. Il Laudadio riconobbe subito l’intervento di Dio,operato attraverso l’intercessione di detto Beato e riferì dell’accaduto a innumerevole persone. Quanti conobbero l’accaduto da altre persone de
visu,andavano dal Laudadio per chiedere i particolari. Il Signor Laudadio non venne portato da alcun medico,e dire che a Longobardi (CS),anche se piccolo comune,ne esistevano due. Durante la caduta,circa due metri e mezzo dal suolo. Il Laudadio urtava con gamba destra un asse di legno,riportando una lievissima escoriazione,che non venne neppure medicata. Il giorno seguente,il signor Giuseppe Laudadio andò regolarmente a lavorare. Dopo tanti anni il Laudadio si trova in condizione di assoluta integrità.

Fonte notizie dal libro"San Nicola da Longobardi" di P.Ottavio Laino,O.M.


 
Cerca nel sito
Torna ai contenuti | Torna al menu