Reliquie - sannicolasaggio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Reliquie

Culto

Dopo la sua morte il corpo di San Nicola fu seppellito dietro l'altare maggiore di S.Francesco di Paola ai Monti. Dopo soli quattro giorni dalla sepoltura,data l'enorme affluenza di visitatori, fu aperto il luogo della sepoltura ed eseguito il ritratto ricollocandolo in quel posto. Qualche anno dopo, iniziando l’iter per la beatificazione il corpo fu preso e collocato sotto il pavimento della cappella dell’Immacolata Concezione e subito dopo la sua beatificazione furono collocati sotto l’altare di quella cappella che cambiò il titolo essendo poi a lui dedicata.
In occasione delle celebrazioni del terzo centenario del morte del Beato Nicola Saggio da Longobardi, i pochi resti del suo corpo sono ritornati, il 3 febbraio 2010, dopo tre secoli, in Calabria e posti al venerazione dei fedeli nella cripta della nuova chiesa del Santuario di Paola,cappella di San Nicola Saggio da Longobardi. Le sacre spoglie, provenienti da Roma, sono state accolte dal cardi Luis Martinez Sistach, arcivescovo di Barcellona in Spagna, che ha partecipato alla cerimonia di chiusura e successivamente ha presieduto la solenne concelebrazione (P. Francesco Marinelli
, Correttore generale dei Minimi e P.Rocco Benvenuto, Provinciale) nella nuova chiesa del Santuario. A Barcellona, espletata la propria missione sacer una comunità dei Minimi e il cardinale Martinez Sistach da tempo aveva espresso il fervido desiderio di visitare la casa madre di San Francesco di Paola in occa di un evento religioso. L' urna fig.1 d’argento dorato,fuso sbalzato e cesellato,e smalti blù,è stato eseguito a Siviglia nel 2010.

(Fig.1) Urna Reliquie San Nicola Saggio #
(Fig.2) Coperchio Urna #
(Fig.3)

E’ composto da una base con piedi a zampa di leone;da un ricettacolo rettangolare con finestrella ovale su uno dei due lati maggiori,l’altro funziona da sportello munito di serratura a chiave; da un coperchio(fig.2) semipiramidale con l’immagine in vermeil  di San Nicola Saggio da Longobardi,con il Bambino.

(Fig.4) #
(Fig.5) #
(Fig.6)

Nella fig.3 reliquie custodite a Longobardi Paese.  Nel reliquario a ostensorio (fig.4) del XVIII,custodito nella Casa Generalizia dell’Ordine dei Minimi a Roma,ricettacolo con tre cartigli del Santo. Nel ricettacolo ovale(fig.5),chiuso da un vetro,è custodita una reliquie di San Nicola Saggio da Longobardi,di cui non si indica la natura. Nella (fig.6) reliquie custodite nella parrocchia San Nicola Saggio di Longobardi Marina.
# Immagini dal libro "San Nicola Saggio di Longobardi" di Mons. Pietro Amato

      

LUZZI,Chiesa di S.Francesco:Autentica delle reliquie
donate da S.Nicola al convento dei Minimi di Luzzi. L'atto firmato dal Santo il 9 settembre 1702.
*
Immagine dal libro" vita di S.Nicola da Longobardi" di P.Pietro Ponte O.M. (critica a cura di P.R.Benvenuto O.M.)

      

PAOLA (CS) Archivio del Santuario: Autentica delle reliquie
donate da S.Nicola al convento dei Minimi di Longobardi.
L'atto di devozione è stato scritto personalmente dal Santo a Roma il 30 novembre 1700.
* Immagine dal libro" vita di S.Nicola da Longobardi" di P.Pietro Ponte O.M. (critica a cura di P.R.Benvenuto O.M.)

 
Cerca nel sito
Torna ai contenuti | Torna al menu